La Cinta Muraria

La città di Capua è circondata per due terzi dal fiume Volturno. L’unico fronte sprovvisto di protezioni naturali è quello meridionale su cui si sono mossi, nel corso dei secoli, tutti i principali interventi difensivi della città. L’attuale impianto delle fortificazioni è stato realizzato durante il vicereame spagnolo(1503-1707) per poi essere aggiornato ed ampliato durante quello austriaco (1707-1734). In realtà le fortificazioni di Capua davano la possibilità di sviluppare la difesa frontale (ficcante), la difesa piombante (o radente) e quella fiancheggiante (a mezzo delle torri). La cinta presenta numerosi fronti che, iniziando dal lato orientale della città, prendono i nomi di: Sperone, Olivarez, del conte, d’Aragona, Eugenio e Daun. A questi due ultimi bastioni, siti sul fronte occidentale, furono cambiati i nomi in quelli di Carlo e Amalia per onorare il sovrano, Carlo di Borbone. Sull’ansa interna del Volturno nella zona detta limata, si erge il bastione Sapone.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close